mercoledì 22 giugno 2011

Ti ricordi?

Ricordi quella sera stellata? Eravamo tanto piccoli, allora, chi l'avrebbe detto che saremmo arrivati così lontano?
Io ricordo la mia camicia bianca con le maniche in tulle, ed i sandali col tacco - la zeppa - che usavo in quel periodo. Ricordo il pub della cena, che hai preso il limone della mia cocacola senza chiedere e che te lo sei succhiato. Ricordo l'autobus per Barcola e che hai detto "Barcola è cos' triste per chi non ha una ragazza". Ricordo quando ti ho preso sotto braccio perché un'amica mi aveva avvisata che volevi dirmi qualcosa. Ricordo la paura che ho avuto quel giorno e tutti i giorni a venire. 
Paura di amarti a tal punto da stare assieme per tutta la vita, perdere occasioni, "esperienze". "Devo fare le mie esperienze". 
Ricordo che in pochi anni quella paura si è trasformata in paura di non amarti abbastanza per stare assieme per tutta la vita, perdere l'occasione più grande che mi sia mai stata data. 
Ed ora, mio amore meraviglioso, posso viverti senza ostacoli. Un mese ed un giorno dopo il nostro matrimonio ecco tornare il 22 giugno, atteso ogni anno per ricordare quella sera stellata in cui ti dissi "Ok, proviamo" grazie alla quale siamo qui, a casa nostra, a festeggiare il nostro nono anniversario. 
Non voglio mai dimenticare quella sera. 

Nessun commento:

Posta un commento