venerdì 8 luglio 2011

La bourguignonne

Quando ero bambina andavo matta per il formaggio, ed una sera mamma e papà mi dissero che saremmo andati a cena da amici per mangiare la fonduta. L'ho attesa per tutto il tragitto, aspettandomi quei pezzettini di pane intinti nel formaggio filante, ma alla fine mi sono trovata davanti a ciotole piene di carne. A me la carne non piaceva. Credo di aver tenuto il muso tutta la sera dopo aver scoperto che del formaggio non avrei visto nemmeno la crosta!
Ieri invece, dopo anni ed anni da quell'evento, ho atteso la bourguignonne con l'acquolina in bocca. Il set ce l'ha regalato per il matrimonio mia nonna, ed il vassoio girevole per le salsine una cugina di mio papà, così, avendo a cena entrambe, abbiamo sfoderato l'apparecchiatura nuova. Matteo era molto scettico, io pure, ma cercavo di non darlo a vedere.
Abbiamo acquistato tre carni: petto di pollo, lonza di maiale e roast beef di manzo irlandese e li abbiamo tagliati a pezzettini di circa 2,5 cm per lato; sono rimasti a marinare nel vino rosso con erbe varie, aglio e un po' di aceto per due ore, per poi essere sgocciolati e messi a tavola in ciotoline.
Avevo programmato di tornare a casa dal lavoro al solito orario, due ore prima dell'arrivo delle ospiti, e preparare le salse; tutto era perfetto...credevo. 
Invece lui era lì, ai fornelli! A mia insaputa i ruoli si sono invertiti e quindi io sono stata declassata da "chef" a "sguattera": ebbene sì, lui cucinava ed io pulivo.  
Cucinava le salse di cui IO avevo trovato le ricette, perdendo ore del MIO tempo libero già esiguo. Insomma, si è messo a preparare le MIE salse, ed io pulivo quello che lui sporcava. Ammetto, è venuto tutto benissimo e non ha sporcato più del necessario, ma la volete mettere la soddisfazione di portare a termine qualcosa di già cominciato? Del resto quando si mette in cucina è bravo, mio malgrado, perché non posso rinfacciargli (quasi) mai che se avessi cucinato io sarebbe stato più buono.
A me ha lasciato solo le salse antipatiche, ossia quella alla rucola e quella al curry. 
Comunque, le salse che abbiamo (ha) preparato e che sono andate per la maggiore sono la salsa barbecue e la salsa ai funghi. 

Salsa barbecue:
1/2 cipolla tritata finemente;
4 cucchiai di zucchero;
1/2 bicchiere di pomodoro, preferibilmente passata o passata grossa;
3 cucchiai di aceto forte;
1 cucchiaio di salsa worcester;
una noce di burro;
sale.

Rosolare la cipolla con il burro facendola appassire appena; aggiungere lo zucchero e mescolare finché si scioglie senza caramellare; mettere gli altri ingredienti e cuocere a fuoco vivo 5 minuti. Se avete usato pomodoro in pezzi o passata grossa date giusto una passata con il frullatore per amalgamare. 
Queste dosi hanno una resa bassissima, e a mio avviso bastano sì e no per due persone.

Salsa ai funghi:
35 cl di vino bianco;
35 gr di funghi champignon;
panna da cucina circa 50 gr;
1/2 cipolla;
2 scalogni;
timo, alloro.

Far cuocere il vino fino a ridurlo della metà, per poi aggiungere gli altri ingredienti; lasciar andare ancora per cuocere i funghi, poi frullare con la panna.
Anche di questa secondo me vanno ben che aumentate le dosi, almeno raddoppiate per 4 persone.

Salsa alla senape di Digione:
Questa è una salsa con cui barare alla grande: avete presente lo scaffale delle salse in vasetto al supermercato? Basta prendere un vasetto di salsa Dijonnaise, quella con i grani di senape a vista ed un vasetto di senape di Digione (entrambe della Maille) e mescolarle, fino ad ottenere un sapore a piacere. 
Io mi sentivo falsa a mettere in tavola una salsa preparata con così poco sforzo, ma è piaciuta molto. Brava Maille!

Salsa alla rucola
Non so dire quanta rucola serva, non ho guardato il peso, ma ne va parecchia. Considerate che io ho usato 3 o 4 manciate di rucola; 
Olio q.b., sale, parmigiano grattuggiato (un pugno, o anche di più) ed un uovo sodo.

Il procedimento è semplicissimo, perché basta frullare la rucola, aggiungere l'olio e continuare a frullare; aggiungere il parmigiano, l'uovo ed il sale, frullando ancora per amalgamare. Deve venire dalla consistenza cremosa ma l'aspetto non deve essere liscio. 

Salsa al curry:
1/2 cipolla;
un vasetto di yogurt bianco;
un cucchiaino abbondante di curry;
1/2 cucchiaino di zenzero;
1 punta di cucchiaino di cannella;
1 punta di cucchiaino di cumino;
una noce di burro.

Tritare la cipolla e farla appassire con il burro e le spezie, per poi aggiungere allo yogurt e mescolare.

Salsa al pepe verde:
1 scalogno;
una noce di burro;
1 cucc. di olio;
1 cucc. vino bianco;
1 cucc, vino bianco;
50 gr di panna; 

Soffriggere lo scalogno con il burro e l'olio; sfumare con il vino bianco ed aggiungere il pepe tritato e lasciato a rinvenire una notte in acqua; frullare con la panna. 

Ah, questi mariti! Che facciano o non facciano, non ci va bene comunque!

Nessun commento:

Posta un commento