sabato 13 agosto 2011

La blogger timida

C'è poco da fare, non potrei mai andare a vendere polizze assicurative o aspirapolvere porta a porta!
Negli ultimi giorni ho deciso di fare un po' di pubblicità a Quaderno Pubblico; le idee ci sarebbero e le avrei pure messe in pratica. Ho creato il Qr code, che, non so perché, mi piace tanto, ho dato vita alla pagina di facebook, a cui tutti possono mettere "mi piace", ed ho creato un account email solo per il blog. 
Ma qui subentra l'ostacolo: non ho avvisato nessuno di queste mie iniziative. Ho troppo riguardo, paura di disturbare. 
Ma ora sono in ferie, ed il primo buon proposito per questi quattro giorni è vincere la mia timidezza. Vediamo alcune tattiche possibili: 
  • scampanellare all'appartamento di fronte, promuovendo il mio blog con un sorrisone a 32 denti, ignorando il fatto che l'inquilina sia una vecchia di circa 80 anni che forse non sa nemmeno cos'è internet;
  • farmi recapitare un kit del perfetto pubblicitario ACME, con il rischio di finire come Will Coyote;
  • imbrattare i muri della città con il link, salvo poi ricevere una valanga di denunce e richieste di danni;
  • andare a disturbare le coppiette che amoreggiano in spiaggia, specialmente la sera tardi, e fargli sapere che sul mio blog si parla anche di vita di coppia; sempre che dopo mi rimanga, la vita...
  • spendere tutto il budget stanziato per le vacanze in gadget tipo matite, spillette, orologi da muro, cappellini, calendari 2012, t-shirt, felpe, berrettini e sciarpe in pile e andare a distribuirle tra i bagnanti gridando "Bloggebbello", tirandomi addosso le ire dei vacanzieri e la vendetta della cosca dei "Coccobbello". 
Oppure potrei semplicemente condividere su facebook la pagina creata di recente con tutti gli amici e piazzare il Qr code in punti strategici sul web. 


Ecco, per l'appunto.